It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Guardia costiera: bilancio stagione estiva 2018

Risultati raggiunti con unità navali, mezzi aerei, uomini e donne -ALLEGATO

Presentato al 58esimo Salone nautico di Genova alla presenza del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli

Si sono aperte nella mattinata odierna, le porte del 58esimo Salone nautico di Genova alla presenza del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli. Presente alla cerimonia di inaugurazione anche il comandante generale del Corpo delle Capitanerie di porto -Guardia costiera, ammiraglio ispettore capo Giovanni Pettorino. Proprio in questa circostanza il ministro ha sottolineato l’impegno del ministero verso la semplificazione burocratica nel mondo della nautica da diporto. Sentite le parole dell’ammiraglio che, già direttore marittimo e comandante del porto di Genova, ha voluto sottolineare la forza e l’energia del popolo genovese: “Chi ama il mare non è mai solo. Tutti i genovesi amano il mare, tutti i genovesi devono sapere che tutto il Paese è con loro”.

Nel pomeriggio, nell’ambito dei convegni organizzati in occasione dell’evento, presso il Teatro del mare, la Guardia Costiera, alla presenza dell’ammiraglio Pettorino e del direttore marittimo della Liguria, ammiraglio Ispettore Nicola Carlone, ha presentato ufficialmente i dati relativi alle attività operative condotte nell’estate 2018, ed in particolare, l’operazione “Mare sicuro”, le campagne intensive volte alla tutela dell’ambiente marino e della pubblica fruizione dei litorali italiani -operazioni “Spiagge Libere” e “Acque libere” – ed alla tutela della sicurezza della navigazione, con la campagna intensiva “Traghetti sicuri”. Circa 1700 le persone salvate, 716 i soccorsi alle unità da diporto, 620.000 mq di spiagge e specchi acquei restituiti alla libera fruizione, il 100% della flotta Ro-Ro che ha garantito il collegamento con i principali porti nazionali ed internazionali con regolarità senza far registrare alcun incidente. Questi solo alcuni dei dati divulgati oggi dal Corpo, indice di un’estate 2018 vissuta, in tutta Italia, all’insegna della sicurezza e della legalità. Dall’analisi dei dati si evince la diminuzione del numero dei soccorsi, segno che la vera chiave di successo, per innalzare il livello di sicurezza, è stata l’attività di sensibilizzazione promossa anche con testimonial di eccezione, che si son fatti portavoce di messaggi sulla sicurezza in mare e la tutela dell’ambiente sostenendo il Corpo durante l’intera stagione estiva.Diminuiti anche in numeri dei controlli 46.668 nell’estate 2018, grazie all’iniziativa “Bollino Blu”, che con 8301 bollini rilasciati ha premiato i diportisti virtuosi attraverso specifiche ispezioni, evitando la duplicazione dei controlli e rendendo questi ultimi mirati alla tutela della sicurezza della navigazione e alla salvaguardia della vita in mare.

Risultati raggiunti grazie all’impegno profuso dal Corpo tramite 300 unità navali, 15 mezzi aerei e circa 3000 uomini e donne presenti sul territorio a tutela degli 8000 km di costa e delle acque di competenza nazionali.

L’evento è terminato con la presentazione in anteprima del calendario 2019 della Guardia costiera dedicato alle donne ed uomini del Corpo ed alla loro professionalità.

Sotto, in allegato i dati presentati relativi ai numeri dell'estate 2018 (21 pagine).

Attachments
red - 1214511

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl