It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Dalla Russia: "Gli Usa hanno attaccato con i droni la base di Hmeimim"

Accuse gravi mosse dal viceministro della difesa Fomim

Accuse senza precedenti quelle lanciate dal viceministro della difesa russo Aleksandr Fomin agli Stati Uniti, che avrebbero coordinato un attacco tramite droni (Uav, Unmanned aerial vehicle, aereo senza pilota a controllo remoto) contro la base russa di Hmeimim in Siria. La rivelazione è stata fatta nel corso della seduta plenaria del forum internazionale per le questioni di sicurezza in svolgimento a Pechino. L'attacco sarebbe stato svolto ad inizio gennaio del 2018 quando 13 Uav hanno colpito la base aerea venendo coordinati e guidati da un aereo Boeing P-8A Poseidon della marina statunitense; tesi che sarebbe avvalorata dal fatto che lo stesso giorno un modello di quel velivolo ha volato nei cieli del Mediterraneo Orientale per circa otto ore. Secondo Fomin i droni una volta incontrati i sistemi di difesa elettronici della base russa sono passati dalla modalità "pilota automatico" a quella a controllo manuale, così da poter portare a compimento l'azione.

M/A - 1215508

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl