It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

"Geopolitica del Digitale": necessaria una governance chiara

Il rischio per gli Stati è di "estinguersi" per la mancata digitalizzazione

Gli investimenti in ricerca e sviluppo e la trasformazione tecnologica del mondo sono stati i concetti principali trattati nel corso dell'evento -organizzato da Elettronica e da The European House- di presentazione dello studio "Geopolitica del Digitale: nuovi confiniti, crescita e sicurezza del Paese". Un rapporto dove viene analizzato il nuovo paradigma del mondo contemporaneo che è in continua evoluzione, tant'è che uno degli interrogativi lasciati nel dibattito è stato se "si può parlare di una rivoluzione industriale.

Ciò che differisce è il carattere continuo di questa digitalizzazione, che nel contempo ha creato un nuovo spazio strategico di manovra per i diversi attori, ovvero il mondo cyber. Come ha spiegato il presidente di Elettronica Enzo Benigni "oggi va capito come si modificherà nel tempo". In primo luogo servono investimenti da parte delle industrie e degli Stati, in secondo servirà "rapidità ad effettuare le dovute e necessarie riforme politiche". 

La politica e lo Stato devono guidare questo processo di trasformazione per evitare di "collassare" e di tornare ad una situazione in cui gli Stati non hanno più peso o -peggio- si sono estinti sotto il peso della mancata digitalizzazione. Per evitare questo i relatori intervenuti hanno convenuto che servirà una "governance chiara e precisa", mentre per l'Italia -ha suggerito l'ex-ministro dell'Istruzione Maria Chiara Carrozza- servirà "un piano nazionale per la ricerca, così da poter competere nel mondo creando una struttura necessaria per coordinare e migliorare le conoscenze in ambito tecnico-informatico".

Il principale contributo potrà arrivare dall'industria dell'aerospazio e della difesa che vale 925,7 miliardi di Euro su scala globale, di cui 220 miliardi nella sola Europa. L'Italia ha il dovere di favorire gli investimenti in questo ambito, dando indicazioni chiare anche a livello comunitario così da non rischiare di perdere di importanza nel contesto internazionale.

M/A - 1216109

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Related
Similar