It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Enac-"Demetra"-Save: tre giorni di convegno da lunedì (3-4-5 dicembre)

Numerosi gli esperti ed addetti ai lavori che si alterneranno nelle quattro sessioni di lavoro

Il Centro studi Demetra, dal 3 al 5 dicembre 2018, organizza, con la collaborazione di Save SpA, Società di gestione dell’aeroporto "Marco Polo" di Venezia, presso la sala Tamburro dell'Enac (Roma, Via Gaeta 3), il corso di formazione giuridico-amministrativa, giunto alla XIII edizione, dal titolo “Il trasporto aereo a vent’anni dalla liberalizzazione”.

Con il consueto taglio pragmatico e professionale che caratterizza tutte le iniziative del Centro studi Demetra, il corso affronta i temi del processo di riforma che, nel nostro Paese, ha investito il trasporto aereo negli ultimi venti anni, segnando, con luci ed ombre, il passaggio dal monopolio al mercato.Infatti, secondo Pierluigi Di Palma, presidente del Centro studi Demetra, solo oggi, grazie anche ai progressi della tecnologia, il settore è in grado di soddisfare il paradigma della liberalizzazione, garantendo al passeggero una migliore qualità dei servizi a minor costo, con un utile presidio della sicurezza che trova nell’Enac il proprio riferimento istituzionale.

Numerosi gli esperti e gli addetti ai lavori che si alterneranno nelle quattro sessioni di lavoro dedicate rispettivamente all’innovazione tecnologica e regolamentazione, all’integrazione infrastrutturale, al riassetto istituzionale e operativo del settore, ai casi e questioni di diritto aeronautico.Da segnalare, tra gli altri, la presenza di Mauro Coltorti, presidente della 8ª Commissione permanente (Lavori pubblici, comunicazioni) che ha di recente avviato l’esame del disegno di legge (Atto Senato n. 787) recante disposizioni per l’utilizzo di mezzi elettrici negli hub aeroportuali, e del presidente dell’Enac, Vito Riggio, che, a conclusione della sua esperienza in Enac, parlerà del sistema aeroportuale che, oggi, caratterizza il nostro Paese. 

I contributi che emergeranno nel corso dei tre giorni di discussione offriranno utili spunti di riflessione che consentiranno al Centro studi Demetra di portare all’attenzione dei referenti governativi, parlamentari ed istituzionali le esigenze di riforma maturate nel corso degli anni, tali da incidere su di un assetto ordinamentale che, comunque, trova un generalizzato consenso. Il corso che vede la partecipazione di circa 50 autorevoli relatori provenienti dal mondo accademico, professionale ed istituzionale è stato, altresì, accreditato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma, con riconoscimento di 20 crediti formativi ed è offerto gratuitamente agli oltre 200 iscritti tra operatori e professionisti che, di consueto, aderiscono a questo, ormai tradizionale, evento del Centro studi Demetra. Quest’anno, peraltro, nell’ambito del corso verrà presentata la nuova rivista giuridica on-line dal titolo “Politica e diritto dei trasporti”, promossa dal Centro studi. La rivista, liberamente accessibile a tutti, su di una specifica piattaforma informatica ospiterà scritti sui temi del diritto e della politica dei trasporti, predisposti da studiosi, ricercatori ed esperti, coinvolgendo non solo riferimenti accademici ma, anche, i professionisti che sul territorio seguono le vicende giuridiche degli operatori del settore. Da ultimo, va sottolineato che il Centro Studi, facendo leva sull’esperienza ultradecennale maturata nell’ambito del trasporto aereo, mostra con questa iniziativa l’intenzione di allargare il suo campo di interesse con una visione correlata ad ipotesi di gestione integrata delle infrastrutture logistiche, con particolare attenzione ad una concreta analisi delle criticità della normativa sulle Zes (Zone economiche speciali) che, ove potenziate, potrebbero effettivamente attrarre importanti investimenti produttivi, rilanciando l’economia di interi territori del Sud Italia.

red - 1216607

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl