It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Cresce progetto idroscali storici d'Italia

Anche Taranto nel rilancio del volo idro turistico-sportivo

Cresce il progetto per il recupero degli idroscali storici d’Italia. Oggi, lunedì 17 dicembre, Taranto ospita i massimi esperti italiani del volo idro ed anfibio, che si confrontano con le autorità politiche, militari ed imprenditoriali tarantine. L’associazione Aviazione marittima italiana, in collaborazione con la Caroli Hotels, ha infatti organizzato una Giornata di studio che si svolge presso il Castello Aragonese (piazza Castello 4, Sala Convegni, dalle ore 10:30). Durante l’incontro, che segue quelli tenuti a Gallipoli e a Brindisi, viene presentato il nuovo progetto-pilota per il recupero ed il rilancio dell’idroscalo di Taranto, oltre ad illustrare il calendario provvisorio delle prossime giornate che saranno ospitate da altri idroscali storici in tutta Italia.

Ubicato sul secondo seno del Mar Piccolo, l’idroscalo tarantino fu realizzato dalla Marina militare negli anni 1914-15 come Stazione idrovolanti e come Scuola di osservazione aerea per ufficiali della Regia Marina. Nel 1923, dopo essere stato intitolato al pluridecorato primo tenente di Vascello osservatore Luigi Bologna, l’idroscalo venne assegnato alla Regia Aeronautica e fu sede di reparti di idrovolanti e, successivamente, del Comando aeronautico dello Jonio e del Basso Adriatico. Oggi, oltre alla Scuola volontari dell’Aeronautica militare (Svam), sul sedime opera anche il Southern Operational Centre dell’agenzia Namsa della Nato.

La giornata di studio sarà aperta da diversi interventi; ne seguiranno molti altri da parte di autorità locali, esperti di aviazione, piloti di idrovolanti, responsabili di aeroclub ed idroscali, imprenditori e docenti universitari. Sarà anche delineata la storia degli idroscali italiani: già nel lontano 1926, gli “aeroporti per idrovolanti” in Italia erano oltre 40. Tra questi anche Taranto, Brindisi, Cagnano Varano (Foggia), Orbetello (Grosseto), Marina di Pisa, Desenzano sul Garda (Brescia), Sesto Calende (Varese) e Venezia, che oggi intendono collaborare al progetto per il rilancio delle loro attività per la divulgazione e la formazione aeronautica tra le nuove generazioni.

Photo gallery Idroscalo di Taranto in una foto d'archivio
red - 1217054

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl