It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

AMI: primo workshop nazionale sulle piattaforme stratosferiche

In corso stamattina alla Casa dell'aviatore a Roma

Oggi venerdì 5 aprile 2019 è in corso dalle 9 alle 13 circa a Roma, presso la Casa dell'aviatore, il primo workshop nazionale sulle piattaforme stratosferiche, un evento organizzato dall'Ufficio generale per lo spazio dell'Aeronautica militare per avviare un confronto, insieme a rappresentanti delle istituzioni, del mondo accademico, della ricerca e delle aziende, su possibili linee di azione e forme di collaborazione nello sviluppo di questa innovativa interfaccia tecnologica in campo aero-spaziale.

Le piattaforme stratosferiche rientrano tra le linee di sviluppo della strategia dell’Aeronautica militare nel settore spazio ed aerospazio rappresentano un tema di forte interesse ed attualità in quanto strumenti potenzialmente complementari alle costellazioni satellitari ed agli Unmanned Air Vehicle (Uav, aerei senza pilota a controllo remotoper contribuire in futuro alla fornitura di una serie di importanti servizi per il Sistema Paese: dalle telecomunicazioni, all’osservazione e la sorveglianza terrestre e marittima, alla navigazione sino allo Space Weather.

L'obiettivo dell'incontro è aprire ufficialmente un tavolo di confronto sul tema, allargato a tutti i principali attori nazionali, effettuare una ricognizione delle tecnologie-chiave in tale contesto e gettare le basi per giungere, in tempi estremamente contenuti, a formulare un requisito di alto livello per una piattaforma stratosferica d’interesse nazionale, aggregando la domanda istituzionale per i servizi erogabili ed esplorando le possibilità di finanziare gli studi preliminari con fondi derivanti dalla space economy e nell’ambito di un progetto, a guida italiana, inserito nel contesto della cooperazione strutturata permanente europea.

L’Aeronautica mlitare intende mettere a disposizione del Paese il proprio impegno e le proprie competenze nei settori tecnologicamente avanzati dello spazio e dell’aerospazio, guardando alle enormi potenzialità insite nell’ampia fascia di atmosfera che va tra le quote massime di volo attuali e la linea di Karman che delimita lo spazio.

Secondo il programma, dopo l'intervento di apertura del capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica militare, generale Squadra Aerea Alberto Rosso, seguono tra gli altri quelli del Cnr, Cira, Infn e di rappresentanti di alcune aziende (Thales Alenia Space Italia, Space Italy, Leonardo) e del sottosegretario di Stato alla Difesa, Angelo Tofalo. Le conclusioni sono a cura dell’Ufficio generale spazio dell’Aeronautica militare.

red - 1220558

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl