It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Evento AVIONEWS (6). Staccioli (Usb): "Alitalia dovrebbe essere tutelata dallo Stato"

Amoroso (Cub): "Dobbiamo essere uniti e proporre la nazionalizzazione della compagnia"

Il segretario nazionale Usb Francesco Staccioli intervenendo all'evento organizzato oggi da AVIONEWS dal titolo "Alitalia: qual è il futuro?", presso la sala consiliare del Comune di Fiumicino, ha sottolineato come "sia sbagliato parlare di Alitalia come se fosse un'azienda, perché in realtà la compagnia è il sistema del trasporto aereo in generale". Il Governo, secondo Staccioli, per tutelarla dovrebbe prendere esempio dalla Francia "dove c'è uno Stato che fa applicare a tutti gli operatori i contratti di lavoro tant'è che Ryanair fa 9 milioni di passeggeri contro i 40 in Italia, ma al tempo stesso sono state seguite politiche che hanno permesso ad Air France di creare in Parigi uno degli hub principali di tutta l'Europa per i collegamenti intercontinentali".

Politiche che in Italia non sono state ancora seguite, anche perché il Governo ancora deve risolvere la questione Alitalia per la quale Staccioli ha ricordato che "Di Maio si è impegnato con noi sindacati dichiarando che saranno salvaguardati i posti di lavoro, i collegamenti e il vettore aereo sarà rilanciato". "Deve mantenere le promesse e decidere se nazionalizzare Alitalia o se venderla a Lufthansa, con il conseguente "spezzatino" della compagnia e il licenziamento di migliaia di dipendenti".

Per quel che riguarda gli impegni presi, il segretario nazionale Cub Trasporti Antonio Amoroso ha spiegato che "sarà richiamato il Governo, al quale avanzeremo anche le nostre rimostranze sul possibile coinvolgimento di Atlantia dei Benetton nella cordata per la nuova Alitalia". Al tempo stesso Amoroso ha dichiarato che sarà fatto presente anche il fatto che "un'eventuale liquidazione della compagnia aerea comporterebbe un costo di circa 3 miliardi di Euro allo Stato". Un conto insostenibili anche per i risolvi negativi che avrebbe anche sui più di 10.000 dipendenti i quali sarebbero licenziati. La soluzione secondo Amoroso sarebbe quella che i sindacati si presentino tutti insieme al tavolo con il Governo dicendogli "o si nazionalizza, o si nazionalizza".

M/A - 1220893

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl