It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Riaperto aeroporto di Tripoli-Mitiga in Libia

Chiuso da due mesi per i bombardamenti

Oggi è stato riaperto l'aeroporto di Tripoli-Mitiga in Libia dopo due mesi di chiusura. Il governo della Libia, sostenuto dalle Nazioni Unite, ha riaperto lo scalo dopo che il primo settembre fu colpito da un attacco di artiglieria che ne ha provocato un incendio. Il ministro dei trasporti Milad Matoq ha dichiarato: “Il ripristino dei collegamenti aerei dipende dalle compagnie e dalle società di gestione dell'aeroporto. C'è bisogno di tempo per riprogrammare i voli variabile da una settimana a 10 giorni o due settimane".
Lo scalo libico è stato spesso preso di mira da continui attacchi da parte delle forze del generale Khalīfa Belqāsim Ḥaftar (vedi AVIONEWS).

La seconda guerra civile in Libia è scoppiata nel 2014 tra due coalizioni rivali: da una parte il governo internazionalmente riconosciuto, basato nella città orientale di Tobruch e sostenuto dalla camera dei rappresentanti e dall'operazione "Dignità" del generale Haftar; dall'altra parte la gestione basata nella capitale Tripoli e sostenuta dal "nuovo congresso Nazionale generale" e dalla coalizione "Alba libica". Nell'ottobre dello stesso anno una terza organizzazione, i militanti affiliati allo Stato Islamico (Isis), ha preso parte alla guerra, prendendo il controllo prima della città di Derna e poi di Sirte. A partire dal 2016, un accordo di pace negoziato sotto l'Onu (Organizzazione Nazioni Unite) ha portato all'insediamento a Tripoli di un nuovo governo nazionale internazionalmente riconosciuto, ma non ha ancora ottenuto l'appoggio del generale. Dal 2016 un crescente coinvolgimento delle potenze occidentali ha visto lo schieramento di forze speciali e bombardamenti statunitensi contro l'autoproclamatosi Stato Islamico a Sirte.

RC3 - 1225412

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Related
Similar