It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Aereo drone MQ-9 "Reaper" ha ucciso generale iraniano Qassem Soleimani

Uav hunter-killer progettato per la sorveglianza a lunga autonomia

È stato un aereo drone General Atomics MQ-9 "Reaper" ad uccidere il generale iraniano Qassem Soleimani in Iraq (vedi AVIONEWS). L'aeromobile senza pilota a controllo remoto (originariamente conosciuto come "Predator B") della United States Air Force è uno dei primi Uav (Unmanned Aerial Vehicle) hunter-killer progettato per la sorveglianza a lunga autonomia, ed a elevate altitudini. La piattaforma ha sparato quattro missili contro due auto che stavano trasportando questa mattina il capo della Niru-ye Qods ed altri alti funzionari vicino l'aeroporto di Baghdad. L'esplosione è stata talmente violenta che si è potuto identificare il secondo uomo più potente dell'Iran (ed indicato da alcune fonti come probabile futuro presidente) solo dal grande anello che aveva l'abitudine di indossare al dito. Soleimani era appena tornato con un aereo dalla Siria. Il "New York Times" ha fatto sapere che è stato possibile sferrare l'attacco attraverso una combinazione di informazioni altamente segrete fornite dall'intelligence, intercettazioni, supervisioni effettuate da aeromobili da ricognizione ed altre tecniche di sorveglianza.

Secondo il Pentagono, "Il generale Soleimani stava attivamente sviluppando piani per attaccare diplomatici e membri del servizio americani in Iraq ed in tutta la regione".

RC3 - 1226839

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar