It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Ctr Lazio ha definitivamente stabilito nel merito che il Fondo antincendio non è dovuto

Importante riconoscimento per le sedici società di gestione aeroportuale

Importante riconoscimento per le sedici società di gestione aeroportuale difese dall’avv. Enrico Mormino, esperto di diritto del trasporto aereo e partner dello studio Elexia, e dal prof. avv. Bernardo Giorgio Mattarella, (figlio del Presidente della Repubblica) che hanno ottenuto innanzi la CTR Lazio, dopo ben quindici diversi procedimenti durati ben dieci anni, il definitivo annullamento nel merito delle annualità 2007-2010 del Fondo Antincendio dal valore di ben Euro 37 milioni

Già nel corso del 2019 le stesse società di gestione aeroportuale avevano ottenuto l’annullamento dell’annualità 2014, dal valore di Euro 10 milioni, ma la sentenza della CTR Lazio n. 7164/2019 è particolarmente importante perché ha accertato l’efficacia esterna delle due precedenti sentenze passate in giudicato tra le parti (CTP Roma n. 10137/51/14 e n.2517/19) anche nei confronti delle altre società di gestione aeroportuale ed ha definitivamente accertato che il Ministero dell’Interno ha utilizzato, sin dal 2007, le risorse destinate alla riduzione del costo sostenuto dallo Stato per il servizio antincendio aeroportuale per ben differenti finalità, che nulla hanno a che vedere con l’ambito aeroportuale e la finalità originaria della norma.

È stato così definitivamente accertato nel merito l’insussistenza dell’obbligo di contribuzione del tributo di scopo del Fondo Antincendio da parte delle società di gestione aeroportuale, in ragione della diversa destinazione di tali somme rispetto alla finalità originariamente prevista dalla disposizione istitutiva del Fondo di cui trattasi.

Sono così complessivamente undici le sentenze positive conseguite dall’avv. Enrico Mormino unitamente al prof. avv. Bernardo Giorgio Mattarella nell’interesse delle società di gestione aeroportuale, che dispongono che le somme controverse del Fondo Antincendio, per un importo complessivo pari a Euro 255 milioni, non sono più dovute per il venir meno della relazione tra contribuente e finanziamento del costo alla base del gettito istituito.

nat/bru - 1226897

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Similar