It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Flybe: salvataggio garantito da Johnson

Riflessioni e parallelismi con Alitalia

Il vettore aereo Flybe ed i suoi 25.000 dipendenti possono stare tranquilli: il premier britannico Boris Johnson interverrà per rendere possibile un prestito di emergenza e salvare la compagnia a rischio fallimento (vedi AVIONEWS). 

Mentre qualcuno nel Regno Unito si chiede perché il salvataggio non è stato concesso anche a Thomas Cook (vedi AVIONEWS), diversi sono i parallelismi con la situazione della nostra ex-compagnia di bandiera per la quale si attende l'ok del Senato per l'approvazione del decreto "salva-Alitalia" (vedi AVIONEWS) e diverse sono le perplessità rispetto alla concessioni di queste forme di liquidità: il British Retail Consortium aveva previsto che entro il 2025 sarebbero falliti 900.000 negozi: cosa rende questi posti di lavoro meno importanti di quelli di Flybe? Una riflessione con implicazioni micro e macro-economiche a cui non è semplice rispondere. 

Flybe è una compagnia low-cost britannica con sede ad Exeter, in Inghilterra che trasporta circa 8 milioni di passeggeri all'anno con rotte verso 81 aeroporti nel Regno Unito e nel resto d'Europa. I suoi due hub sono gli scali di Birmingham e Manchester. A partire dal 2020 cambierà nuovamente nome in Virgin Connect.

RC3 - 1227169

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar