Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Leonardo partner Esa per cyber sicurezza sistema navigazione Galileo

Roma, Italia - L’annuncio è stato diffuso in occasione della conferenza "Cybertech Europe" in corso a Roma

L’agenzia spaziale europea (Esa, European Space Agency) ha scelto Leonardo per uno studio per la gestione della sicurezza dei dati del programma europeo di navigazione satellitare Galileo. L’annuncio è stato diffuso in occasione della conferenza "Cybertech Europe" in corso a Roma. In particolare l'industria sta sviluppando un’architettura di riferimento e definendo requisiti e processi per la gestione della sicurezza informatica del programma, in accordo con le recenti normative europee in materia di cyber security. L’obiettivo della società è supportare l'Esa nella definizione di un sistema allo stato dell’arte per il monitoraggio della sicurezza di Galileo, anche alla luce dell'introduzione di nuovi requisiti di missione del sistema e di nuovi standard e procedure di sicurezza relativi alla rete satellitare europea. Galileo, che ha avviato i primi servizi operativi a dicembre 2016, è il sistema globale di navigazione e localizzazione satellitare che garantirà all’Europa autonomia e massima precisione nel rilevamento della posizione. Il programma è gestito dalla Commissione europea, che ha delegato all’Esa la responsabilità della realizzazione del sistema. Galileo offrirà servizi affidabili e precisi per cittadini, trasporti, telecomunicazioni, sicurezza, gestione delle emergenze, ricerca e soccorso, imprese, banche ed utilities. Leonardo è da sempre partner di Galileo, di cui garantisce la gestione operativa e logistica con Telespazio, attraverso Spaceopal, puntando allo sviluppo di servizi innovativi, in particolare per i clienti governativi e gli operatori con speciali requisiti di sicurezza, che utilizzeranno il segnale Galileo Prs. Per il programma ha realizzato anche i sensori di assetto per il controllo della posizione dei satelliti e gli orologi atomici all’idrogeno utilizzati per segnarne il tempo, oltre ad un ricevitore sicuro Prs. Protagonista nel settore spaziale, Leonardo lavora con l’Esa nell’ambito di numerose missioni, tra cui, oltre a Galileo, Copernicus, MetOp Second Generation, Meteosat Third Generation, Rosetta, BepiColombo, Venus Express, ExoMars, Juice, Cassini, New Horizons, Euclid e Lisa Pathfinder. Sull'evento vedi anche le notizie pubblicate da AVIONEWS 1 e 2.
fra/pec - 1207328

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl