Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Aerei e cybersecurity. Compagnie ed aeroporti contro gli attacchi

Roma, Italia - Secondo l'indagine elaborata da Sita

L’industria del trasporto aereo ha come priorità numero 1 gli investimenti in cybersecurity. Nei prossimi tre anni il 95% dei vettori aerei ed il 96% degli aeroporti investirà in programmi di sicurezza o in ricerca e sviluppo in questa direzione. È quanto emerge dall’Air Transport IT Trends Insight elaborata da Sita. L’indagine mostra come ci sia ancora spazio per un miglioramento, poiché solo un terzo delle compagnie ed un quinto degli scali hanno finora integrato la cybersecurity nei loro piani strategici. Sita ha condotto una ricerca approfondita sul livello della conoscenza della cybersecurity di compagnie ed aeroporti nella lotta contro questa minaccia globale. I risultati mostrano che ci sono livelli molto alti di sensibilizzazione alla sicurezza tra i dipendenti delle compagnie (82%) e degli aeroporti (85%). Quest'anno, al di là della protezione della sicurezza in rete, l'industria si concentra sulla gestione di minacce e le conseguenti reazioni. Già oggi i Chief Information Officer (Cio) del 69% delle aviolinee e del 47% degli scali stanno implementando il monitoraggio degli eventi che impattano sulla sicurezza e le loro correlazioni, mentre la gestione delle reazioni agli incidenti sulla sicurezza viene messa in atto dal 77% delle compagnie e dal 60% degli aeroporti. Dopo aver individuato la sfida, dall’inizio di quest’anno ha collaborato con Airbus creando un unico CyberSecurity Aviation Security Operations Center (Soc) dedicato al settore. Funziona come una torre di controllo informatico con una combinazione integrata di processi, persone e tecnologie per rilevare, analizzare, rispondere e segnalare attacchi informatici.
fra/pec - 1208636

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl