Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Icao: ministri Asia-Pacifico approvano dichiarazione congiunta

Impegni comuni in fatto di sicurezza aerea e di efficienza

Alla luce del fatto che il mercato del traffico aereo dell'Asia e del Pacifico (Apac) è pronto a diventare il più grande del mondo entro il 2022, i ministri incaricati dell'aviazione civile in rappresentanza di 36 governi si sono incontrati a Pechino la scorsa settimana per approvare una nuova dichiarazione che formalizza i loro impegni comuni su obiettivi prioritari in materia di sicurezza aerea e di efficienza.

Riuniti in occasione della conferenza ministeriale Apac 2018 dell'Icao (International Civil Aviation Organization), ospitata dalla Repubblica popolare cinese, i funzionari di alto livello hanno convenuto di proseguire i progressi cooperativi sugli obiettivi quali:  sorveglianza in fatto di sicurezza aerea, attuazione del programma di sicurezza dello Stato (Ssp),  certificazione aeroportuale, attuazione tempestiva del Piano di gestione del traffico aereo senza soluzione di continuità in Asia / Pacifico, e condivisione di informazioni e best practices per la navigazione aerea e per i servizi di ricerca e salvataggio.

L'ufficio regionale Apac dell'Icao a Bangkok ha lavorato tramite l'iniziativa dell'agenzia Onu per l'aviazione definita "No Country Left Behind" per condurre una serie di progetti di assistenza e e creazione di capacità a livello regionale, con i recenti successi delle squadre d'azione combinate sull'innalzamento di cinque livelli di conformità di sicurezza degli Stati al di sopra dell'attuale obiettivo nel piano globale di sicurezza dell'aviazione Icao.

La conferenza ministeriale di Pechino è stata la riunione ad alto livello  più recente nella regione Apac Icao. L'evento storico ha riunito non solo alti rappresentanti governativi e dell'aviazione degli Stati membri Icao dell'Asia-Pacifico, ma anche un certo numero di delegati del consiglio Icao e funzionari delle organizzazioni internazionali dell'aviazione.

Nell'ottica di un quadro complessivo regionale del traffico internazionale nel 2017, i dati Rpk (Revenue Passenger Kilometre) Asia-Pacifico sono cresciuti di un positivo 9,6%, secondo gli ultimi risultati Icao. La regione continua a gestire la seconda più grande quota di mercato del traffico internazionale al 29%;  il settore del trasporto aereo in generale  impiega oltre 30 milioni di persone e contribuisce per più di 630 miliardi di dollari al Pil dell'area regionale.

Clamos - 1209993

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl