Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Iata: agenda principale al "World Cargo Symposium" (13-15 marzo)

Digitalizzazione, facilitazione commerciale, sicurezza e sviluppo-persone

Iata (International Air Transport Association) ha evidenziato quattro priorità per il futuro successo del trasporto aereo cargo: accelerare la digitalizzazione della catena di fornitura; far rispettare le normative sulle batterie al litio; agevolare gli scambi commerciali e sviluppare la prossima generazione dei rappresentanti del settore.

Accelerare la digitalizzazione della catena di fornitura

L'industria ha perseguito da oltre un decennio una trasformazione del processo digitale, nota come e-freight. Un elemento-chiave di questa procedura è l'adozione sul mercato della lettera di vettura elettronica (eAwb). L'inserimento globale ha quasi raggiunto il 53% e il settore punta al 68% entro fine anno sulle rotte commerciali abilitate.

L'associazione sta facilitando e supportando la procedura di modernizzazione e trasformazione attraverso il suo programma "Simplifying the Business (StB) Cargo".

Migliorare l'applicazione delle norme di sicurezza per le batterie al litio

La sicurezza (safety) è la priorità principale del settore. Norme e regolamenti globali sono in atto per garantire il trasporto sicuro delle merci pericolose, comprese le batterie al litio. Tuttavia continuano le spedizioni pericolose dichiarate erroneamente o non conformi, in particolare quelle relative a questo tipo di merci.

Confini più intelligenti e più efficienti

Ci sono voluti in media 1,41 giorni per eliminare le merci attraverso i controlli doganali nel 2017 (con una significativa variazione regionale), secondo le statistiche Cargo IQ di Iata.

In particolare l'organizzazione internazionale chiede ai governi di implementare tre importanti standard globali:

  • La Convenzione di Montreal del 1999 (MC99) consente il formato digitale nella documentazione doganale, un elemento-chiave per l'e-Awb. Ad oggi sono 131 i Paesi che hanno applicato l'MC99; ma alcuni Stati-chiave in cui il cargo aereo ha un ruolo importante devono ancora "salire a bordo" (Algeria, Angola, Bangladesh, Ghana, Iran, Nepal, Sri Lanka, Tunisia, Uzbekistan e Vietnam).
  • Le revisioni della convenzione di Kyoto dell'organizzazione mondiale delle dogane faciliteranno le soluzioni intelligenti alle frontiere in modo da ridurre complessità e costi.
  • Il Trade Facilitation Agreement del Wto (World Trade Organization) renderà il commercio più economico, più rapido e più facile.


Attrarre, conservare e sviluppare il talento

Il cargo dovrebbe aumentare del 4,9% nei prossimi cinque anni. La capacità del settore delle merci di raggiungere il suo pieno potenziale dipenderà dalla creazione di una forza-lavoro professionale, qualificata e sostenibile.

Il programma Face (Future Air Cargo Executive) di Iata mira ad attirare, trattenere e sviluppare un pool diversificato di giovani professionisti per prepararli a diventare la prossima generazione dei rappresentanti nel trasporto-merci.

red - 1210561

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl