Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Recensione. "Primo dizionario aereo italiano" in digitale

L'opera di Marinetti ed Azari alla base della terminologia aeronautica

Ancora attuale dopo quasi un secolo

Nel 1929 i futuristi Filippo Tommaso Marinetti e Fedele Azari crearono il “Primo dizionario aereo italiano”. L’anno della prima pubblicazione e la personalità degli autori non facciano però pensare ad un testo datato e nostalgico. Tutt’altro: si tratta infatti di un’opera ricca di curiosità ed interessante non solo per l’accuratezza e la varietà dei termini aeronautici riportati, ma anche da un punto di vista linguistico. Lo sforzo di “italianità” che si prefiggono gli autori è di grande attualità in un’epoca in cui pigramente si usano parole straniere al posto di altrettanti, correttissimi vocaboli italiani.

E così, tra termini quasi sconosciuti come ortottero o cicloplano e qualche vocabolo che non ha mai preso piede, come campana (invece di cloche), ci si diverte a scoprire che la quasi totalità delle parole puntigliosamente elencate in questo dizionario è tuttora in uso, a dimostrazione che la passione “aviatoria” di Marinetti ed Azari era tutt’altro che velleitaria e che ha avuto un grande futuro.

La pubblicazione è una fedele trasposizione del testo originale: un dizionario di 592 termini aeronautici, arricchito da una dinamica presentazione degli autori, da una nota dell’editore originario e da una serie di rare foto delle attività aviatorie di Fedele Azari, appositamente restaurate per questa prima edizione digitale.

Filippo Tommaso Marinetti (Alessandria d’Egitto 22 dicembre 1876–Bellagio 2 dicembre 1944), scrittore, drammaturgo e fondatore del movimento futurista. Tra le sue opere più note: il “Manifesto del futurismo” e “Zang Tumb Tumb” poemetto dalla grafica innovativa che rifiuta la sintassi tradizionale. Assieme alla moglie pittrice Benedetta Cappa crea il “tattilismo”, movimento artistico multi-sensoriale. Negli anni scrive varie pubblicazioni futuriste sull’aeropittura, la ceramica, la fotografia, financo la cucina.

Fedele Azari (Pallanza 8 febbraio 1895 – Milano 25 gennaio 1930), pittore, pilota ed esponente futurista. Partecipa all’"Exposition Internationale des Arts Décoratifs et Industriels Modernes" di Parigi ed alla Biennale di Venezia del 1926 con il dipinto Prospettive di volo, considerato una delle prime opere della cosiddetta Aeropittura, uno stile che riflette l’entusiasmo per il volo, il dinamismo e la velocità dell’aereo.

"Primo dizionario aereo italiano" di Filippo Tommaso Marinetti e Fedele Azari
ebook ottimizzato per Amazon Kindle, Apple iPad e formato ePub
€ 4,99 presso la casa editrice Cartabianca Publishing e tutti i maggiori rivenditori on-line

108 pagine (ePub) • 156 pagine (Apple)

9788888805191 (Isbn)

Prima edizione digitale: 28 marzo 2018

Trasporti/ Aviazione /Storia

23 foto • Copertina di Andrea Morando/illustrazione di Marcella Mencherini


red - 1210828

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Simili