Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Cina, il J-31 per il futuro dell'aviazione navale?

Potrebbe essere l'aereo "stealth" a sostituire i vetusti J-15

La Cina sarebbe intenzionata a sviluppare un nuovo aereo cacca da imbarcare sulle portaerei della marina cinese per poter rimpiazzare il J-15, che ha avuto una serie continua di incidenti e di guasti meccanici in volo e non. Non avere un aereo imbarcato significa limitare le capacità operative della marina nell'Oceano Pacifico e in quello Indiano.

Il J-15 è stato costruito basandosi sul prototipo dell'aereo bimotore da superiorità aerea di quarta generazione russo Sukhoi Su-33, che ha un design di più di 30 anni fa. Il costruttore del caccia cinese è  Shenyang, parte dell'industria aeronautica di proprietà dello Stato. Le sue capacità di carico massimo al decollo -ovvero 33 tonnellate- hanno fatto sì che il J-15 fosse l'aereo imbarcato a primeggiare  per questa caratteristica, ma decisamente inferiore agli altri per quanto riguarda l'affidabilità e la modernità.

Come infatti riporta il "South China Morning Press" la Cina ha bisogno di sviluppare un nuovo aereo in modo tale da rispondere appieno alle ambizioni della marina, e per difendere gli interessi cinesi intorno al mondo. L'obiettivo sarebbe quello di sostituire il J-15 con il più piccolo e più leggero J-31, aereo di quinta generazione con -presunte- capacità stealth che ha effettuato il suo primo volo nel 2012 prodotto sempre da Shenyang, che si è "ispirata" per il design all'F-35.

I problemi però potrebbe continuare per la marina cinese ad esserci perché se da un lato è vero che il J-15 è un aereo problematico e pericoloso, dall'altro lato il J-31 non è ancora entrato in servizio e durante i voli di esibizione ha mostrato quelli che potrebbero sembrare difetti di progettazione.

M/A - 1212577

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Collegate
Simili