Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Google+ Youtube

Air India, rinominata Taiwan in "Taipei cinese"

La decisione ha provocato la reazione del ministro degli esteri di Taiwan

Il ministro degli affari esteri di Taiwan ha richiesto alla compagnia aerea Air India di rimuovere sul botteghino online la dicitura di "Taipei cinese" dopo il nome dell'aeroporto internazionale Taipei-Taoyuan. Lo sconcerto espresso riguarda il fatto che tra le principali compagnie aeree mondiali quasi tutte -escluse American Airlines, Delta, United Airlines, Asiana Airlines, Korean Air e Vietnam Airlines- hanno abbandonato la dicitura Taiwan aggiungendoci vicino "Cina". Ciò significa secondo il ministro degli affari esteri taiwanese che i governi e le compagnie aeree hanno deciso di non provare a resistere alle pressioni fatte da Pechino.

Il "Times of India" riporta sia che la decisione di Air India è arrivata dopo le istruzioni inviate dal proprio ministro degli esteri, cosa che per il centro economico e culturale di Taiwan in India rappresenta il soccombere del governo indiano alle pressioni cinesi, ma il portavoce del ministro degli esteri ieri ha dichiarato che: "La decisione di Air India di rinominare la destinazione di Taiwan in Taipei cinese combacia con le norme internazionali e con la nostra posizione relativa a Taiwan dal 1949".

L'ente che amministra l'aviazione civile cinese aveva mandato sul finire di aprile una lettera a 44 compagnie aeree internazionali richiedendogli di modificare sui rispettivi siti internet la dicitura non solo di Taiwan, ma anche di Hong Kong e di Macao aggiungendoci vicino "Cina". Il tutto per seguire la politica del governo cinese della "unica Cina".

M/A - 1212598

© World Aeronautical Press Agency Srl