Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

A Farnborough anche la tuta per volare

Un progetto ambizioso ma -forse- troppo costoso e con poca applicabilità

Il "Farnborough Airshow 2018" (Fai) non è stato orientato solamente al campo dell'industria aerospaziale e della difesa, perché Richard Browning, un ingegnere inglese e amministratore delegato di Gravity Industries, ha mostrato il suo "Dedalus" durante il fine settimana conclusivo: ovvero una tuta che permette a chi la indossa di volare. "Un sistema come questo è molto costoso, però potrebbe essere usato per alcune operazioni militari o nella ricerca e soccorso", il suo commento.

L'abito, se così si può chiamare, si sposta grazie alla spinta fornita dai cinque motori a turbina a gas alimentati a cherosene fissati sulle braccia e sul posteriore del suo esoscheletro. Per poter volare oltre ad un addestramento specifico per imparare a "pilotare" la tuta volante, serviranno anche 340 mila sterline, ovvero circa 381 mila Euro. Cifre considerevoli che finora hanno portato "Dedalus" ad avere applicazione solamente in ambito cinematografico.


M/A - 1213017

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl