Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Qatar: presto i lavori per ampliare due aeroporti militari

Necessari per ospitare i Rafale, gli F-15 e i Typhoon

Il Qatar ha deciso di allargare due aeroporti militari per poter ospitare i nuovi velivoli che arriveranno presto in dotazione alle forze armate del piccolo Stato del Golfo Persico, ovvero gli aerei Rafale, F-15, e i Typhoon. Tra le basi che verranno ingrandite c'è anche quella di Al Udeid nella quale è ospitata la più grande struttura militare statunitense in tutto il Medio Oriente.

Il Governo di Doha è in una posizione particolare perché ha tagliato i legami diplomatici nel giugno 2017 con l'Egitto, il Bahrain, gli Emirati Arabi Uniti e l'Arabia Saudita -con la quale ha svolto però delle esercitazioni congiunte ad aprile riavvicinandocisi-, ma al tempo stesso ha ottimi rapporti con gli Stati Uniti e con i Paesi europei. Proprio gli ottimi rapporti con l'Occidente hanno permesso al Qatar di firmare contratti importanti con Bae Systems per l'acquisto di 24 Typhoon -del valore di 6,38 miliardi di dollari- e con Boeing per 36 F-15 -acquisto da 6,2 miliardi di dollari-, ai quali va aggiunto quello firmato con la Francia per 12 aerei Rafale più l'opzione per ulteriori 36.

Scelte che per gli Stati Uniti dovrebbero far sì che si formi un blocco unico tra gli Stati del Golfo Persico, soprattutto per contrastare l'Iran che potrebbe avvantaggiarsi da eventuali frizioni interne.

M/A - 1213753

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl