Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Aerei: ricorsi dei clienti Ryanair possibili solo in Irlanda?

Nuovo regolamento che contrasta con le normative europee

Nuova diatriba in arrivo tra il vettore aereo Ryanair e i consumatori, dal momento che sui nuovi "termini e condizioni" per l'acquisto dei biglietti è riportato che in caso di controversie legali i clienti dovranno rivolgersi a un tribunale irlandese. Una decisione che va in contrasto con il regolamento Ue 44/2001 per il quale il foro competente è quello dello Stato in cui è cittadino il consumatore, il quale volendo può anche scegliere di rivolgersi ad un altro tribunale all'interno dell'Unione europea. Contro questa nuova clausola si è schierato il commissario per la Giustizia Vera Jourovà che ha postato su "Twitter" un appello affinché le autorità agiscano e facciano chiarezza.

Tra le motivazioni della decisione di Ryanair ci potrebbero essere anche questioni puramente economiche, dal momento che il ricorso è il secondo passo dopo la prima richiesta di rimborso da fare online. Se questa non dovesse andare a buon fine il nuovo regolamento obbligherebbe i consumatori a farsi carico dei costi per il ricorso da presentare in Irlanda, questo potrebbe farli desistere, e far sì che la compagnia aerea non debba rimborsare il cliente. Un nuovo elemento di problematicità dopo gli scioperi di quest'estate e la decisione di mettere a pagamento il bagaglio a mano.

M/A - 1215146

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Collegate
Simili