Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Russia: nel 2025 in orbita la prima sezione della stazione spaziale lunare?

Ancora da progettare il razzo vettore, la navicella e il modulo di atterraggio

Nei prossimi tre mesi il direttore dell'agenzia spaziale russa  Roscosmos Dimitry Rogozin dovrebbe annunciare quali saranno le tappe e come sarà strutturato il programma lunare della Nazione, ma nel frattempo il capo progettista dei complessi con equipaggio Evgeny Mikrin ha spiegato che per la fine del 2025 dovrebbe essere effettuato il lancio del modulo base di quella che sarà la nuova stazione spaziale, ma nell'orbita lunare. Una nuova "corsa allo spazio" che vede la Russia e gli Stati Uniti fronteggiarsi sull'esplorazione della Luna, anche se a più riprese da parte dei direttori di entrambe le agenzie sono arrivate parole che invitavano maggiormente al dialogo per unire gli sforzi.

Resta il fatto che Mosca sembra intenzionata a fare "da sola" portando per la prima volta un astronauta russo sulla superficie lunare, cosa che dovrebbe essere resa possibile dalla stazione orbitante,  dove le navicelle Soyuz di nuova generazione e i moduli di atterraggio saranno ancorati prima di arrivare sulla Luna. Ciò che non è chiaro è però come farà la Russia -che non ha enormi disponibilità economiche- a poter finanziare da sola un programma che si annuncia tra i più costosi della storia dell'esplorazione spaziale, non solo per poter costruire la stazione ma anche per progettare il razzo vettore, la navicella e il modulo di atterraggio.

M/A - 1216534

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl