Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Chiusura Joon. Analisti finanziari appoggiano scelta dell'ad Smith

Dai prossimi giorni collegamenti saranno operati da aerei Air France

La decisione presa dall'amministratore delegato del Gruppo Air France-Klm Benjamin Smith di chiudere la compagnia aerea Joon e di reintegrarla in Air France è stata vista positivamente dagli analisti finanziari dei principali istituti di investimento mondiali. Il motivo è dovuto al fatto che l'elevato numero di marchi legati al vettore aereo francese aveva diminuito le capacità economiche dello stesso, obbligando i dirigenti a dover dividere gli investimenti per finanziare compagnie potenzialmente "rivali" dal momento che avrebbero potuto sottrarre clienti. Se l'esperimento Joon fosse andato come si auspicava l'ex-amministratore delegato Jean-Marc Janaillac, le tariffe a basso costo e i servizi offerti a bordo avrebbero causato potenziali problemi ad Air France specialmente sulle tratte più redditizie di lungo raggio. 

Da risolvere restano solamente piccoli dettagli come la sigla di un nuovo contratto per gli assistenti di volo che passeranno in Air France, i quali dovranno ricevere un aumento del salario per poterlo equiparare a quello dei colleghi della principale compagnia francese. Le trattative proseguono serratamente così da poter chiudere il capitolo Joon il prima possibile anche se già dai prossimi giorni i collegamenti che dovevano essere operati con la sussidiaria saranno effettuati con aerei di Air France, il che ne sancirà definitivamente la fine.

M/A - 1217726

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl