Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Controllori volo: differito sciopero del 15 febbraio

La nota emessa dal Mit e la dichiarazione del ministro Toninelli

Scongiurato al momento lo sciopero di 24 ore dei controllori di volo che era stato indetto da alcune sigle sindacali. Durante il confronto tra i sindacati dei controllori di volo ed Enav (Società nazionale assistenza al volo), ripreso ieri sera al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, le parti hanno convenuto di sospendere temporaneamente l’attuazione e gli effetti del nuovo piano industriale Enav per consentire il raggiungimento di un’intesa complessiva. Alla luce di ciò le sigle che avevano indetto lo sciopero per il 15 febbraio lo hanno differito a data da destinarsi.

"Mi auguro -commenta il ministro Danilo Toninelli- che si trovi al più presto un punto di incontro tra le parti sociali e l’azienda che tenga conto prima di tutto della salvaguardia dei posti di lavoro e della qualità di vita dei lavoratori, senza dimenticare l’imprescindibile necessità di garantire la sicurezza dei voli e dei cittadini che viaggiano”.

Fit-Cisl aveva emesso ieri sera una nota in merito su Enav:

“Per come sta procedendo la trattativa al ministero dei Trasporti, si rischia un flop perché non si sta configurando una soluzione che vada nell’ottica indicata dal sottosegretario Siri e cioè la rimodulazione del piano industriale: quello che sta emergendo rischia di essere un pasticcio”, così dichiara la Fit-Cisl mentre la trattativa tra i sindacati ed Enav presso il Mit era in corso.

“Come Fit-Cisl –prosegue la Federazione dei trasporti cislina– non abbiamo problemi di tempo, ma vogliamo una soluzione concreta che salvaguardi le prerogative dell’azienda e tuteli allo stesso tempo i diritti di tutte le lavoratrici e di tutti i lavoratori, scongiurando fenomeni di mobilità indiscriminata e chiusure che potrebbero ridurre le potenzialità di gestione. Qualora emergessero soluzioni che senza un criterio industriale penalizzerebbero i dipendenti, valuteremo l’opportunità di mobilitare la categoria. Confidiamo quindi che si realizzi l’annunciata rimodulazione del piano industriale”.

red - 1218612

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl