Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Asecna avvia studio fornitura servizi navigazione satellitare in Africa

Siglato contratto a Dakar tra l'agenzia e Tas

L’agenzia per la sicurezza della navigazione aerea in Africa e Madagascar (Asecna) ha siglato un contratto con Thales Alenia Space (Tas), joint-venture Thales (67%) e Leonardo (33%), l’8 febbraio a Dakar, per condurre uno studio del progetto preliminare (fase B) per il suo programma per lo sviluppo di un sistema satellitare di incremento della precisione –Satellite–Based Augumentation System (Sbas). Quest'ultima per Asecna si basa su Egnos (Sistema geostazionario europeo di navigazione di sovrapposizione). In linea con il piano strategico dell’agenzia, intende potenziare le operazioni di navigazione e sorveglianza nel corso di tutte le fasi di volo, oltre a migliorare la sicurezza e l’efficienza dei voli in modo significativo e sostenibile nelle aree di sua competenza.

A partire dal 2021-22, questi servizi miglioreranno le prestazioni di posizionamento dei sistemi di navigazione esistenti, quali Gps o Galileo. Il nuovo sistema migliorerà la precisione fino ad entro un metro, l’integrità, la disponibilità e la continuità, garantita per applicazioni relative alla sicurezza. Altri settori di business beneficeranno di tali servizi, compresi quello marittimo, ferroviario ed il trasporto su strada, oltre all’agricoltura, il che favorirà lo sviluppo economico e sociale.

Lo studio della fase B dovrebbe consentire ai Paesi che fanno parte di Asecna di definire la migliore architettura del sistema per sostenere l’erogazione di servizi Sbas e per assicurare la trasparenza nel corso del conseguente sviluppo, dispiegamento e fasi operative. Lo studio è finanziato da un contributo della Eu-Africa Infrastructure Trust Fund (Eu-Aitf), grazie ad un accordo di finanziamento dell’agenzia francese di sviluppo (Afd). La Commissione europea e Gsa (agenzia europea Gnss) forniranno il supporto tecnico nell’ambito dell’accordo tra Asecna e l’Unione europea, che include anche l’agenza spaziale francese Cnes (Centre National d’études Spatiales).

Lo studio progettuale verrà condotto da Tas e durerà 18 mesi. Nel corso di questo periodo, le compagnie aeree associate a questo programma saranno in grado di testare un servizio pre-operativo.

red - 1218679

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl