Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Google+ Youtube

Aeci: quando tornerà alla normalità?

L'Aero club d'Italia ha un futuro?

A gennaio del 2018 il governo decise di nominare Pierluigi Matera commissario dell'AeCI perché non riteneva di ratificare l'elezione di Giuseppe Leoni in quanto da 15 anni era al vertice di AeCI e anche perché condannato (in primo grado) per peculato. Ad aprile Matera ha nominato il generale in pensione Giuseppe D'Accolti come direttore generale di AeCI a titolo gratuito "per il tempo strettamente necessario all'espletamento della procedura di selezione del nuovo direttore generale".

Nei primi di gennaio il Tar del Lazio ha accolto parzialmente il ricorso di Leoni perché, ha detto, nei suoi 15 anni non ha superato il tetto dei tre mandati poiché quando non era presidente era "solo" commissario. Nei giorni scorsi è  scaduto l'anno di incarico del commissario straordinario Matera. Che quindi non è più in AeCI. Oggi perciò l'Aero club d'Italia non ha un presidente, non ha un commissario e viene gestito solamente da un direttore generale che può mettere in atto solo e soltanto l'ordinaria amministrazione.

Anche la Corte dei Conti, nella sua relazione sulla gestione 2017, ha rilevato inadempienze molto gravi relative alla gestione di Leoni.

Il volo da diporto è dunque oggi senza guida. Non può essere compilato un calendario degli eventi e non possono essere prese decisioni che non siano di ordinaria amministrazione. Il caos non porta a niente.



red - 1218704

© World Aeronautical Press Agency Srl