Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Incidente aereo Ethiopian Airlines (2): nessun supersite

A bordo 8 italiani. Il pilota aveva chiesto di rientrare ad Addis Abeba/2 VIDEO

Non c'è nessun sopravvissuto tra le 159 persone che erano a bordo dell'aereo Boeing B-737 MAX 8 di Ethiopian Airlines precipitato questa mattina poco dopo il decollo dall'aeroporto di Addis Abeba; a bordo vi erano anche 8 passeggeri di nazionalità italiana, oltre a 32 kenioti, 18 canadesi, 9 etiopi, 8 cinesi, 8 statunitensi, 7 britannici, 7 francesi, 6 egiziani, 5 olandesi, 4 con passaporto delle Nazioni Unite, 4 indiani, 3 russi, 2 marocchini, 2 israeliani, un belga, un ugandese, uno yemenita, un sudanese, un togolese, un mozambicano e un norvegese. Passeggeri che erano diretti alla quarta sessione dell'Assemblea Onu sull'Ambiente che sarebbe iniziata domani a Nairobi in Kenia.

Sull'incidente è stata aperta un'inchiesta per verificare cosa lo abbia provocato, anche perché il pilota aveva contattato la torre di controllo lamentando difficoltà nel controllo del B-737 MAX 8 e aveva chiesto di poter rientrare ad Addis Abeba.

In basso, una Breaking News di "Al Jazeera" sui dettagli del crash. Nel secondo video l'amministratore delegato di Ethiopian Airlines,  Macharia, informa la stampa:




M/A - 1219630

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili