Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Asi: rinviato lancio satellite Prisma

Breve stop dovuto a motivi di sicurezza; fissata nuova data

Asi, Agenzia spaziale italiana, ha comunicato ieri in una nota che è fissato per le 2:50 del mattino (ora italiana) della notte tra il 21 ed il 22 marzo, il liftoff del satellite italiano, Prisma (PRecursore IperSpettrale della Missione Applicativa). E' una missione prototipale dell’Agenzia spaziale italiana sviluppata per testare tecnologie iperspettrali per l’osservazione della Terra. Si tratta di un satellite innovativo dotato di una strumentazione elettro-ottica, in grado di lavorare in numerose bande disposte dal visibile al vicino infrarosso, fino all’infrarosso ad onde corte. Con le sue potenzialità Prisma potrà dare un contributo all’osservazione dei fenomeni geologici che avvengono in Italia e non solo. Sarà in grado, infatti, di monitorare lo stato delle risorse naturali, la qualità dell'aria ed i livelli di inquinamento su scala globale da un’orbita di 620 chilometri di quota. L’innovativa tecnologia iperspettrale di cui è dotato Prisma, studierà il pianeta in profondità, riuscendo ad acquisire dati sulla composizione chimica delle aree osservate, viaggiando a 27.000 km all’ora. La sua realizzazione è frutto di una collaborazione tra imprese italiane, guidate da Ohb Italia, responsabile della missione e della gestione dei tre principali segmenti - terra, volo e lancio - e Leonardo, che ha realizzato la strumentazione elettro-ottica. Il centro di controllo della missione è stato realizzato da Telespazio mentre l’acquisizione e l’elaborazione dei dati avverrà al Centro spaziale dell’Asi a Matera. Prisma andrà in orbita accompagnato dal vettore dell’Agenzia spaziale europea Vega, ideato e realizzato in Italia da Avio negli stabilimenti di Colleferro.

Sull'argomento vedi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS

Galleria fotografica Missione Prisma Asi: satellite osserverà pianeta con strumento iperspettrale operativo realizzato da Leonardo per analizzare impronta digitale della Terra
red - 1219782

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl