Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Incidente Lion Air: i piloti non avrebbero compreso cosa stava accadendo

Cercavano una soluzione nel manuale

Stando ad alcune indiscrezioni i piloti dell'aereo Boeing B-737 MAX 8 di Lion Air -precipitato il 29 ottobre scorso- avrebbero cercato, nei momenti precedenti lo schianto in mare, sul manuale una soluzione al fatto che il muso del velivolo picchiava automaticamente, dal momento che non avrebbero compreso cosa stesse realmente accadendo. L'indagine sull'incidente è ancora in corso e l'analisi dei dati del registratore di cabina sarà cruciale per capire se e quanto i piloti fossero addestrati sull'aereo di nuova generazione dell'azienda statunitense, oltre che per verificare quali siano le cause tecniche dello schianto e se ci saranno delle similitudini con quello del velivolo di Ethiopian Airlines precipitato lo scorso 10 aprile. Da parte di Boeing è stato chiarito che una procedura per gestire un errore del sensore dell'angolo di attacco esiste, soffermandosi sul fatto che un equipaggio diverso la sera prima aveva incontrato lo stesso identico problema risolvendolo attraverso le liste di controllo. Purtroppo, però,  non trasmise tutte le informazioni sui problemi incontrati ai piloti del volo JT610, dove morirono 189 persone.

M/A - 1220020

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl