Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Libia. Macron ferma dichiarazione Ue che chiedeva ad Haftar di fermarsi

Anche in Italia sarebbero stati avviati contatti con il generale

Mentre in Libia ha ripreso forza la battaglia alle porte di Tripoli e le truppe del generale Khalifa Haftar hanno occupato anche la zona dell'ex-aeroporto internazionale della capitale avvicinandosi sempre di più al centro città, in Europa il governo francese ha deciso di bloccare un progetto di dichiarazione dell'Ue (Unione europea) per chiedere ad Haftar di fermarsi. Lo stop di Parigi è arrivato proprio perché veniva nominata esplicitamente il generale che veniva accusato -stando ad alcune indiscrezioni- di "mettere in pericolo la popolazione civile, danneggiando il processo politico rischiando di creare una nuova escalation militare in Libia e nella regione intera". Sarebbe stato un attacco troppo duro per il presidente Emmanuel Macron che con questa decisione ha dimostrato di supportare Haftar, nonostante il fatto che in una telefonata di inizio settimana avesse garantito il pieno appoggio al presidente Fayez al-Sarraj unico riconosciuto dalle Nazioni Unite.

Ma anche in Italia -stando a "La Repubblica" potrebbe esserci un potenziale "doppio gioco" perché sembra che lunedì scorso il presidente del Consiglio Giuseppe Conte abbia incontrato a Roma una delegazione legata al generale Haftar, in un vertice servito per fare il punto della situazione su quanto sta accadendo in Libia.

M/A - 1220729

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Collegate
Simili