Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Boeing: lavori nello stabilimento di St. Louis per gli aerei F-15X

Potrebbe arrivare presto il via libera del Congresso all'acquisizione -SCHEDA TECNICA

Nonostante il fatto che non sia ancora arrivato alcun ordine per gli aerei da combattimento F-15X Eagle, l'azienda aerospaziale Boeing -stando alla stampa statunitense- avrebbe iniziato a preparare la linea di montaggio nello stabilimento di St. Louis in previsione della possibile acquisizione da parte del dipartimento della Difesa. L'avvio dei lavori è coinciso con la richiesta al Congresso da parte dell'aeronautica di circa 8 miliardi di dollari necessari per ordinare 8 F-15X nel 2020 e altri 72 caccia nei prossimi anni, in una mossa "sorprendente" per molti osservatori e politici dal momento che l'Usaf da anni utilizza i Lockheed Martin F-22 Raptor e sta mettendo in piena operatività anche i Lockheed Martin F-35, entrambi di una generazione superiore agli F-15.

Probabilmente il Congresso approverà in misura ridotta la richiesta dell'aeronautica e per questo motivo Boeing ha deciso di potenziare lo stabilimento della città del Missouri, così da essere pronta in maniera rapida ad aprire nuovamente la catena di assemblaggio degli F-15 nella nuova versione "X" destinata a prolungare la vita al caccia degli anni '70. L'obiettivo dei dirigenti dell'azienda statunitense è di far sì che a pieno regime possano essere prodotti ogni mese 3 F-15, contro le capacità attuali che garantirebbero la realizzazione di un singolo caccia.

In allegato a questa AVIONEWS la scheda tecnica del McDonnell Douglas (ora Boeing) F-15C Eagle.

Allegati
M/A - 1221046

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl