Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Usa. Droni: pressioni sul segretario ai Trasporti per una norma per identificare i droni

Faa dovrebbe pubblicare un regolamento per luglio

Da parte di alcuni senatori statunitensi è arrivata la sollecitazione al segretario ai Trasporti Elaine Chao affinché prepari una norma che permetta di identificare a distanza i droni commerciali (Uav, Unmanned aerial vehicle, aerei senza pilota a controllo remoto), dando così modo ai legislatori di votarla e di renderla applicabile. Il Congresso nel 2016 ha incaricato l'Faa (Federal Aviation Administration) di emanare un regolamento per consentire alle forze dell'ordine, ai militari, agli enti federali preposti alla sicurezza (anche aerea) a individuare e identificare i droni nel corso del loro volo, così da poterli controllare ed evitare che vi siano possibile violazioni tramite l'utilizzo di Uav non autorizzati. Non solo, secondo i senatori l'identificazione da remoto "migliorerà la sicurezza, la privacy e darà modo alle forze dell'ordine di rispondere velocemente in caso di pericolo".

L'agenzia federale per l'aviazione civile ha annunciato che entro il 21 luglio sarà pronto il regolamento, ma questo doveva essere reso pubblico già dallo scorso anno anche se a causa di una serie di ritardi è stato deciso di posticiparlo di 12 mesi. Il problema è legato al fatto che non c'è un accordo tra le industrie produttrici e le agenzie federali sia sui requisiti software e hardware per l'identificazione da remoto sia su possibili violazioni della privacy degli operatori. Un tema chiave che deve però essere soppesato alla necessità di aumentare il controllo degli Uav, che sempre più spesso vengono individuati negli spazi aerei degli aeroporti o sopra luoghi di assembramento pubblico.

M/A - 1221226

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Simili