Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Navi Nato entrano nel Mar Baltico capitanate da fregata danese

Mosca osserva definendo l'azione una "pressione psicologica"

Secondo quanto riportava stamattina la stampa russa un gruppo di navi della Nato capitanate dalla fregata danese classe "Tethis"  è entrato nelle acque del Mar Baltico, tenute sotto osservazione da Mosca che ritiene la manovra una "pressione psicologica come accaduto di recente nel Mar Nero". Al seguito della "Tethis"  navigano delle dragamine di Olanda, Germania, Belgio e Norvegia, che dopo aver solcato nella notte di mercoledì lo Stretto di Oresund, si trovano adesso all'altezza dell'isola danese di Bornholm. 

Recentemente Valery Gerasimov, capo di stato maggiore delle forze armate russe, ravvisando nell'operazione la chiara intenzione di Washington e di Bruxelles di rafforzare la loro capacità militare e la presenza nel Baltico, aveva invitato la Nato a fermare l'attività militare ai suoi confini per ridurre le tensioni. A questo si aggiunga che già a metà aprile in quelle acque era entrato anche il cacciatorpediniere americano "Gravely", a capo di un gruppo di navi sempre della Nato fra le quali, al suo seguito,  la polacca  "Pulaski", la  turca "Gekova" e la spagnola "Juan de Borbon". 

red - 1221263

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Simili