Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Tofalo: con tecnologia 5G crescono minacce

L'Ue non si è allineata al bando degli Stati Uniti contro Huawei

"Con l'avvento del 5G ci troveremo di fronte ad un ecosistema di trasformazione abilitante per tante tecnologie, a partire dall'IoT fino all'intelligenza artificiale. Tutto sarà connesso, la velocità e la molteplicità delle interconnessioni finiranno inevitabilmente con il cambiare molte cose, con innumerevoli vantaggi e nuovi servizi in una pluralità di settori; ma con la tecnologia di quinta generazione anche le minacce cibernetiche sono destinate a crescere in maniera esponenziale", lo ha detto il sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo, secondo cui è indispensabile una collaborazione tra il pubblico ed il privato per proteggerci dagli attacchi informatici.

In Italia la sperimentazione dei servizi di comunicazione elettronica a banda larga di quinta generazione è iniziata già nel 2017. Mai timori di fronte alla nuova tecnologia dominata dalla Cina sono tangibili. Nel decreto Brexit Palazzo Chigi ha inserito la nuova norma sulla golden power a tutela degli asset e delle infrastrutture strategiche, ossia l'obbligo di notificare al governo la scelta di comprare apparati di rete da soggetti extra europei. Per ora, di fronte alla richiesta dell'alleato americano di bandire la nuova tecnologia targata Huawei, l'Unione europea ha lasciato la scelta ai singoli Paesi membri, in attesa di mettere a punto degli standard di sicurezza univoci.

DDB - 1222043

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl