Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Aereo F-35 caduto in Giappone. "Il pilota soffriva di vertigini"

Fondamentali i dati del registratore di volo

Sarebbe stato il disorientamento spaziale e non un problema tecnico, secondo l'aeronautica giapponese, a causare la morte di un pilota a bordo di un aereo caccia stealth F-35 durante un'esercitazione ad aprile. Lo riporta l'agenzia "Reuters". L'aereo, che aveva meno di un anno e faceva parte di uno squadrone appena diventato operativo, si è schiantato 28 minuti dopo il decollo nell'oceano Pacifico, fendendo l'acqua ad oltre 1100 km/h (vedi AVIONEWS).  "Riteniamo altamente probabile che il pilota fsia stato colpito da disorientamento spaziale", che può aver provocato delle vertigini, o una perdita di consapevolezza sull’assetto spaziale, ha detto in un briefing il ministro della difesa Takeshi Iwaya. "Il disorientamento spaziale può influenzare qualsiasi pilota indipendentemente dalla sua esperienza".

Per ora la valutazione espressa rimane comunque solo un'ipotesi, basata sulle indicazioni ricevute dai controllori di terra, ma non supportata dai dati del registratore di volo, che non sono stati ancora recuperati. Il pilota aveva solamente comunicato che avrebbe dovuto interrompere la missione d'addestramento, senza però spiegare quale fosse il problema all'aereo di quinta generazione e senza tentare di eiettarsi fuori dal velivolo.

DDB - 1222142

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Collegate
Simili