Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Razzo contro sala arrivi aeroporto saudita

Lanciato da ribelli yemeniti sullo scalo di Abha, nel sud dell'Arabia

Gli Houthi attraverso la loro emittente "Al-Masirah Tv" lo hanno rivendicato: i ribelli che controllano la capitale yemenita Sana'a hanno lanciato un attacco con un missile da crociera contro l'aeroporto di Abha. Ad essere colpita la notte scorsa la sala arrivi dell'aeroporto internazionale saudita nel sud del Paese. Il bilancio è di 26 feriti, tutti civili. 

Il colonnello Turki al-Maliki, portavoce della coalizione militare a guida saudita che sostiene le forze governative nel conflitto nello Yemen, ha parlato di attacco terroristico gravissimo volto a colpire la popolazione civile, spiegando che nell'area dello scalo interessata "transitano ogni giorno migliaia di passeggeri e di cittadini di varie nazionalità".

"Le forze militari e di sicurezza stanno lavorando per determinare il tipo di proiettile usato nell'attacco terroristico -ha continuato-, mentre le milizie Houthi, attraverso i loro media, hanno rivendicato la piena responsabilità di questo atto terroristico". Quanto accaduto all'aeroporto di Abha "potrebbe equivalere a un crimine di guerra", ed il tipo di armi in possesso dei ribelli dimostra che "il regime iraniano continua a sostenere il terrorismo", ha concluso il colonnello.

Tra i feriti figurano tre donne di nazionalità rispettivamente saudita, indiana e yemenita, e due minorenni sauditi.

SaM - 1222193

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl