Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

La moda hipster delle barbe lunghe provoca code in aeroporto

Rallentamenti per l'identificazione facciale

Per l'identificazione dei passeggeri tramite passaporto elettronico in aeroporto, è sempre più spesso richiesta la scansione della propria immagine in digitale mediante un sistema di riconoscimento facciale: prima di accedervi i viaggiatori sono tenuti a rimuovere cappelli, occhiali e quant'altro possa impedire una corretta identificazione attraverso la  tecnologia metrica. La diffusa moda delle barbe sta rendendo più difficoltoso il lavoro di questo nuovo processo di catalogazione e riconoscimento provocando il fallimento dell'intenzione originaria, ossia rendere le procedure più celeri: i passeggeri quindi si ritrovano a dover ripetere le code per permettere la verifica alla vecchia maniera al banco di controllo di frontiera. Ciò sta causando diversi ritardi soprattutto in quei Paesi come Regno Unito, Stati Uniti e Australia dove la tecnologia scanner Smart Gate è diffusa.

Uno studio segnalato da Dailymail a luglio, ha constatato che con la nuova tecnologia avanzata il problema di un corretto riconoscimento non riguarda solo gli hipster: fattori come modifiche al volto dati da piccoli interventi di tipo estetico, tatuaggi, l'aumento o la perdita di peso possono determinare l'insuccesso.

RC3 - 1223171

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili