Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

La storia segreta dell'aereo "Spitfire"

Donne e bambini ne costruirono i pezzi aiutando a vincere la seconda guerra mondiale - VIDEO

È stata lanciata una campagna in Inghilterra per la realizzazione di un memoriale in onore delle donne e dei bambini che hanno costruito più di 2000 aerei Spitfire in segreto per aiutare a vincere la seconda guerra mondiale. Fu un'operazione poco conosciuta che ha visto il coinvolgimento di poche centinaia di persone che operavano in garage, officine e fabbriche a Salisbury per fabbricare i frammenti del velivolo che sarebbero stati successivamente assemblati in una grande fabbrica.  È stato il ricercatore Norman Parker a ricostruire la storia segreta dell'aeromobile. La raccolta fondi ha lo scopo di permettere la realizzazione di una statua a grandezza naturale di uno Spitfire in volo da posizionare nella città di Salisbury. Chris Whalley, presidente dell'associazione benefica "Secret Spitfires", ha dichiarato: "Questi lavoratori sono eroi non celebrati della guerra e la nostra iniziativa vuole riconoscere non solo ai piloti i meriti legati allo Spitfire ma anche a quelle persone comuni che li hanno fabbricati. Senza di loro, saremmo rimasti senza questi aerei e le conseguenze sarebbero state davvero orribili". 

Nel 2016 fu prodotto un documentario di Ethem Cetintas e Karl Howman intitolato "The secret spitfires".

Il Supermarine Spitfire fu un caccia monoposto monomotore ad ala bassa, prodotto dalla omonima ditta britannica negli anni trenta e quaranta. Impiegato in Europa, Nord Africa, Australia ed Asia, divenne uno degli "aerei-simbolo" della seconda guerra mondiale soprattutto per il suo efficace e decisivo contributo alla vittoriosa resistenza inglese all'aggressione tedesca, durante la battaglia d'Inghilterra e gli anni del conflitto. Nella battaglia condivise con Hawker Hurricane il difficile compito della difesa del territorio dagli attacchi di "Luftwaffe". Impiegato dalle aviazioni di numerosi Paesi alleati, quali l'ex-Unione sovietica, l'Australia e gli Stati Uniti d'America e realizzato in una quarantina di versioni diverse, è forse il velivolo con evoluzione progettuale e costruttiva superiore a qualsiasi altro modello, in tutta la storia del volo. Includendo i 2556 Seafire, ne vennero prodotti 20351 esemplari fino al 1947, quando l'ultimo Mk-24 uscì dalle linee di montaggio. Dopo la guerra fu ancora a lungo impiegato dalle forze aeree di Francia, Paesi Bassi, Grecia, Turchia, Belgio, India, Italia e Cecoslovacchia. È stato considerato dall'asso britannico Johnnie Johnson "il miglior caccia difensivo convenzionale della guerra".

Sotto, il trailer del documentario "The secret spitfires":

RC3 - 1225062

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Simili