Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Bolivia: l'ex-presidente fugge in Messico in aereo

Evo Morales: "Il colpo di Stato distrugge il diritto"

Nella notte l'ex-presidente boliviano Evo Morales è fuggito in Messico dopo le sue dimissioni. Morales ha alzato la bandiera messicana a bordo dell'aereo dopo essere riuscito ad ottenere l'asilo politico: temeva di subire un arresto in seguito alla rinuncia dell'incarico, avvenuta dopo accese proteste in Bolivia e pressione dei militari che hanno tolto l’appoggio a Morales ed al suo governo. Una volta che l'aeromobile è decollato, il ministro degli esteri messicano Marcelo Ebrard ha fato sapere: "La sua vita è al sicuro".

Le proteste sono iniziate dopo i risultati delle ultime elezioni presidenziali di ottobre, vinte da Morales e contestate dai partiti di opposizione secondo cui sono stati manipolati per non consentire il ballottaggio con lo sfidante Carlos Mesa. Morales sarebbe stato al suo quarto mandato presidenziale, ma la costituzione boliviana ne permette solo due. 

Oggi su twitter l'ex-presidente ha postato: "Sorelle e fratelli, parto per il Messico, nel Paese che mi ha concesso asilo. Fa male lasciare la Bolivia per motivi politici, ma tornerò con più forza ed energia". Il giorno precedente aveva dichiarato: "Denuncio al mondo ed al popolo boliviano che un ufficiale di polizia ha annunciato pubblicamente che gli è stato ordinato di eseguire un mandato di arresto illegale contro di me; inoltre gruppi violenti hanno assaltato la mia casa. Il colpo di Stato distrugge il diritto".

RC3 - 1225737

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Simili