Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Aereo B-737 precipitato. Iran: scaricheremo dati scatole nere

Potrebbero volerci uno o due mesi per estrarre le informazioni

L'Iran ha dichiarato oggi l'intenzione di voler scaricare le registrazioni della scatola nera dall'aereo Ukraine Airlines precipitato a Teheran provocando la morte delle 176 persone a bordo (vedi AVIONEWS).

Il Canada ha annunciato che, secondo fonti intelligence, l'aeromobile è stato abbattuto da un missile, probabilmente per errore, ma l'Iran ha respinto con forza le accuse (vedi AVIONEWS). Il procuratore generale dell'Ucraina ha chiesto al Canada "di fornire informazioni che possano facilitare le indagini penali" sull'incidente. Un funzionario americano ha citato dei dati satellitari che avrebbero rilevato le emissioni infrarosse di calore: sarebbero state trovate le tracce di due missili terra-aria. Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy ha fatto presente di non poter escludere un attacco missilistico, ma attende ulteriori conferme. Gli investigatori di Kiev cercheranno nel luogo dell'incidente eventuali detriti di un missile.

La Repubblica islamica ha affermato che potrebbero volerci uno o due mesi per estrarre le informazioni dai registratori di dati vocali ed ha fatto sapere che qualora fosse necessario coinvolgerà nella mansione Russia, Canada, Francia ed Ucraina. "Preferiremmo scaricare le scatole nere in Iran. Ma se ci renderemo conto che non potremo farlo perché sono danneggiate, cercheremo aiuto”, ha annunciato Ali Abedzadeh, capo dell'Organizzazione per l'aviazione civile iraniana, ad una conferenza-stampa a Teheran.

"È importante garantire la massima chiarezza ed il più rapidamente possibile", ha aggiunto il ministro degli esteri francese Jean-Yves Le Drian.

RC3 - 1226979

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Collegate
Simili