Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Alitalia, Senato: favorevoli Italia Viva e Gruppo Misto, astenuta FdI

"Prestito necessario alla sopravvivenza della compagnia"

È in corso la votazione al Senato del ddl n. 1665 conversione in legge, con modificazioni, del dl 2 dicembre 2019, n. 137, recante misure urgenti per assicurare la continuità del servizio svolto da Alitalia -Società aerea italiana SpA ed Alitalia Cityliner SpA in amministrazione straordinaria (vedi AVIONEWS).

Gelsomina Vono (Italia Viva) ha premesso diverse perplessità per la concessione di ulteriori 400 milioni di Euro ad Alitalia, trattandosi di risorse pubbliche. "Non accetteremo ulteriori proroghe e deroghe senza un piano industriale di rilancio" ha affermato. Il senatore ha ribadito l'importanza di avviare collaborazioni e partnership con altri vettori aerei ed ha affermato che l'ipotesi di nazionalizzazione sia assolutamente anacronistica. "La nostra idea di rilancio del Paese prescinde dalla pura assistenza. La nostra idea è quella di intervenire in modo strategico"  ha aggiunto ed ha concluso: "Considerato che l'aiuto è essenziale per la compagnia di andare avanti, esprimiamo tuttavia voto favorevole".

Voto favorevole anche da parte del Gruppo Misto rappresentato dal senatore Gregorio De Falco (Gruppo Misto) "sperando che non si tratti dell'unica strategia per la nostra ex-compagnia di bandiera. Le scelte scellerate di questi anni tra cui la concessioni delle migliori rotte e la riduzione dei dipendenti hanno portato alla situazione attuale, peggiore di quella passata. Dovremmo intervenire sui costi di esternalizzazione e dei servizi di manutenzione, addirittura i corsi di formazione si svolgono ad Abu Dabi". Ha dichiarato, esprimendo un parere diverso rispetto a Vono riguardo la nazionalizzazione temporanea, indicandola come una possibile alternativa.

Astenuta Fratelli d'Italia. "Non saremo noi a negare il voto alle famiglie di coloro che lavorano in Alitalia, ma avremmo voluto votare no per mancanza di una strategia di rilancio" ha dichiarato Massimo Ruspandini.

RC3 - 1227393

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Collegate
Simili