Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

"Brexit": chiuse le porte a "bassa qualificazione"

Modello a punti di tipo "australiano"

Con la "Brexit" il Regno Unito chiude le porte ai nuovi immigrati "a bassa qualificazione" e non a loro agio con la lingua inglese. Le nuove regole prevedono corsie preferenziali per scienziati e talenti, un modello a punti di tipo "australiano" annunciato da tempo dal primo ministro Boris Johnson. Il visto di lavoro potrà essere concesso solo ai richiedenti che abbiano un minimo di 70 punti attribuiti solamente a chi avrà già in mano offerte di lavoro da 25.000 sterline l'anno in su, titoli di studio specifici, qualificazione per settori con carenza occupazionale nel Regno Unito e conoscenza della lingua. L'opposizione ha chiesto eccezioni in settori strategici come la sanità, dove ad esempio i ruoli infermieristici sono coperti in buona parte da stranieri e non sono mancate accuse di "xenofobia".  Il governo difende il suo progetto di riforma, sostenendo che offre al Paese l’opportunità di prendere "pieno controllo" dei confini, cancellando "la distorsione" causata dalla libertà di movimento dei cittadini dell'Unione europea.

RC3 - 1227968

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Simili