Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Coronavirus (8), Sardegna: base Decimomannu per eventuale quarantena dei militari

Misura preventiva per non intasare il Pronto Soccorso

Il sottosegretario alla Difesa, Giulio Calvisi ha annunciato la disponibilità della base aerea di Decimomannu come Ente di riferimento per rispondere alla eventuale necessità di  quarantena per i militari in servizio nell'isola a causa del coronavirus. "Tale decisione rappresenta una forma di tutela della salute sia per i militari, sia per tutta la cittadinanza. La sorveglianza sanitaria è un provvedimento che si rende utile per filtrare preventivamente situazioni che, altrimenti, andrebbero ad intasare in modo inappropriato le strutture dei Pronto Soccorso del Servizio Sanitario Nazionale. Non sono previsti illogici, antieconomici e pericolosi (dal punto di vista sanitario) trasferimenti nell'isola di militari a rischio contagio provenienti da altre regioni o dall'estero. E chiarisco che stiamo parlando di persone sane che, in caso di successiva positività al virus, verrebbero prontamente trasferite presso strutture del Ssn. Il ministero della Difesa, inoltre, attraverso il Comando operativo di Vertice Interforze, la Protezione civile e l'Assessorato alla Sanità della Regione Sardegna è all'opera per individuare altre strutture (speriamo solo eventuali) da destinare ai cittadini eventualmente entrati in contatto con persone affette dal virus e da sottoporre a sorveglianza Sanitaria. Attualmente, sono state individuate 1500 strutture della Difesa per oltre 5000 posti letto, di cui più di 200 (posti letto) in Sardegna". 

RC3 - 1228147

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Simili