Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Accordo di partnership tra Catullo e Provincia di Trento

Anche in vista delle Olimpiadi invernali 2026

Catullo, Società di gestione dell’aeroporto di Verona, e Provincia autonoma di Trento presentano un importante accordo di partnership finalizzato alla promozione del territorio trentino presso lo scalo scaligero, anche in vista delle Olimpiadi invernali 2026.

Sulla base dell’intesa, a partire dal prossimo ottobre, i passeggeri in arrivo al "Catullo" potranno vivere un’esperienza visiva unica, che li farà entrare in contatto con le bellezze naturali e paesaggistiche del Trentino. Boschi, montagne e laghi della regione saranno infatti riprodotti negli spazi delle sale arrivi Schengen ed Extra Schengen attraverso pannelli e vetrofanie realizzati con il supporto creativo e tecnico di Trentino Marketing.

Il "Catullo", con 50 vettori aerei operativi per oltre 90 destinazioni (dato 2019), costituisce l’aeroporto di riferimento per il Trentino che, con oltre 30 milioni di presenze lo scorso anno, rappresenta per ricchezze naturalistiche e culturali una delle più importanti destinazioni alpine, meta privilegiata di turisti sia nazionali che internazionali.

A sottolineare il legame tra lo scalo ed il territorio trentino, sopra la facciata del lato arrivi del terminal che dà sul piazzale aeromobili, in corrispondenza delle entrate arrivi Schengen ed Extra Schengen, verranno collocate due scritte “Trentino - Gateway to the Dolomites”, ad evidenziare che lo scalo rappresenta una delle principali porte d’accesso verso le nostre montagne, Patrimonio dell’Unesco.

La partnership si protrarrà per 6 anni, fino al 2026, ed accompagnerà "Catullo" e Trentino nel loro sviluppo e preparazione all’accoglienza di importanti flussi di visitatori previsti per le Olimpiadi invernali 2026.

red - 1230425

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Simili