Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Incendi boschivi (2). In Sicilia interviene anche l'Aeronautica militare

In azione gli aerei Canadair e gli elicotteri dei pompieri

Una notte infuocata e interminabile: in provincia di Palermo sono stati necessari ben 50 interventi per domare gli incendi che si sono sviluppati in varie parti di questa zona della Sicilia. Le temperature torride hanno avuto un ruolo determinante per quel che riguarda i roghi, tanto è vero che la colonnina di mercurio ha fatto registrare più di 40 gradi. Le situazioni peggiori sono state quelle delle Madonie, la dorsale montuosa che si trova nella parte settentrionale dell’isola. I vigili del fuoco sono giunti sul posto con aerei Canadair ed elicotteri, un intervento che è proseguito anche nelle prime ore della mattinata odierna. 

Purtroppo gli incendi sono riusciti a divorare diversi ettari di macchia mediterranea e i vari boschi. Tra l’altro, è stato necessario coinvolgere anche l’Aeronautica militare che ha partecipato alle operazioni di spegnimento con un equipaggio dell’82esimo Centro Csar (Combat Search and Rescue) di Trapani. In questo caso, dopo ben nove ore le fiamme sono state estinte: i numeri sono impressionanti, visto che si parla di 44 lanci di acqua e di ben 40 mila litri complessivi. Il gruppo appena citato viene che di solito impiegato per compiti Sar, Ricerca e soccorso,  è parte integrante del 15esimo Stormo e ha sede presso l’aeroporto di Trapani-Birgi.

Sull'argomento vedi anche l'articolo di AVIONEWS sulla situazione degli incendi in Italia.

sr - 1231014

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili