Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Cina: dopo 6 anni una grande mappa in 2D dell'universo

Hanno partecipato molti ricercatori internazionali

Come reso noto nelle ultime ore dall’accademia cinese delle scienze, più precisamente dai National Astronomical Observatories of China, è stata realizzata e divulgata una mappa in 2D di grandi dimensioni dell’universo. Il progetto è stato gestito da un gruppo internazionale di ricercatori, con il Beijing-Arizona Sky Survey ed il Dark Energy Spectroscopic Instrument in prima linea (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Si tratta del primo passo verso una futura indagine di tipo spettroscopico di nuova generazione per quel che riguarda l’energia oscura. Le osservazioni delle galassie e gli approfondimenti dei relativi dati sono durati circa sei anni, con 200 ricercatori impegnati in questo ambito. 

Ogni singola immagine è stata studiata con cura prima di essere “cucita” insieme alle altre per la mappa definitiva. Si tratta comunque del 50% circa del cielo vero e proprio, con una estensione digitale su 10 mila miliardi di pixel: i corpi presenti, inoltre, sono circa 2 miliardi. È emerso soprattutto come l’universo si stia ampliando, con un cambiamento in termini di dimensioni sempre più accelerato. Intanto, il già citato Dark Energy Spectroscopic Instrument ha fatto sapere di voler portare a termine una missione della durata pari a cinque anni per la misura dello spostamento di milioni e milioni di galassie. In questa maniera si potrà ottenere il modello 3D dell’universo più grande in assoluto. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo che è stato pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1234294

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili