Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Proseguono trattative Russia-Turchia su missili S-400

Gli ultimi aggiornamenti arrivano da Ankara

I colloqui tra Turchia e Russia sono ancora in corso per quel che riguarda il discusso sistema di armamento S-400 (leggi anche la notizia che è stata pubblicata da AVIONEWS). Secondo quanto riferito dai media russi in queste ultime ore, Ankara avrebbe grandi difficoltà nel rifiutare l’acquisizione dei missili da Mosca, come ribadito anche dal locale ministero della difesa. Il titolare del dicastero, Hulusi Akar, ha spiegato nel corso di un’intervista televisiva come il secondo reggimento di S-400 sia ancora in fase di valutazione ed approfondimento, con la possibilità di un trasferimento in territorio turco solamente se questa operazione si renderà necessaria. Le dichiarazioni seguono quelle di qualche giorno fa di Ismail Demir, numero uno delle industrie della difesa per conto della presidenza della Nazione anatolica. 

Demir ha ricordato come i missili siano ormai pronti per essere messi al servizio di Ankara, di conseguenza si tratterebbe solamente di una questione di tempo. I due Paesi hanno siglato un accordo su queste consegne di razzi antiaerei nel corso del 2017 e la Turchia è stata anche la prima Nazione che fa parte della Nato che si sia assicurata questo acquisto. Le reazioni degli Stati Uniti di fronte a trattative del genere non si sono fatte attendere e fin dal primo momento Washington ha lanciato l’allarme. Lo scorso mese di ottobre il presidente turco Recep Erdogan aveva fatto sapere come non ci sarebbe mai stata alcuna rinuncia in relazione agli S-400, nemmeno in seguito ad una forte pressione americana. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1234303

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili