Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Pechino estende a 28 giorni quarantena per viaggiatori internazionali

Isolamento previsto per chi arriva in aereo, treno o nave

Nuovi contagi e nuovi provvedimenti inevitabili: in Cina, come in tantissime altre parti del mondo, si introducono di volta in volta misure particolari e più severe per evitare che il coronavirus abbia la meglio (leggi anche l’articolo che è stato pubblicato da AVIONEWS). Come riferito dai media locali, Pechino ha deciso di portare a 28 i giorni totali che devono caratterizzare il periodo di osservazione sanitaria in caso di arrivo dall’estero. Questo vuol dire che i viaggiatori internazionali in partenza con aerei, navi e treni verso l’ex-impero celeste saranno obbligati a rispettare quasi un mese di quarantena. I 28 giorni a cui si sta facendo riferimento non sono altro che la somma di vari periodi temporali: si tratta di 14 giorni di isolamento imposto dai medici, un’altra settimana di isolamento domiciliare (la cosiddetta “quarantena centralizzata”) e sette giorni di monitoraggio dal punto di vista sanitario. Recarsi in questa zona del mondo risulta a dir poco proibitivo in questo periodo storico, visto che per entrare nella capitale Pechino occorre attendere tre settimane prima del monitoraggio finale. I sette giorni conclusivi in cui si verificano le condizioni di salute dei passeggeri saranno caratterizzati dalle tradizionali routine di qualsiasi persona, a patto che ci si tenga alla larga da riunioni fisiche. Un ulteriore consiglio delle autorità cinesi è quello di comunicare di volta in volta le condizioni di salute al personale medico. 

Sullo stesso argomento leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS.

Sr - 1234379

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili