Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Trattato New Start, Usa chiederanno estensione di 5 anni

Si tratta della massima proroga possibile

Joe Biden è diventato presidente degli Stati Uniti a tutti gli effetti (leggi anche l’articolo che è stato pubblicato da AVIONEWS) ed ora la priorità è quella di rivedere alcuni accordi strategici, in primis quelli che riguardano i rapporti non semplici con la Russia. Come riportato dai media locali, l’obiettivo della nuova amministrazione americana è quello di estendere il più possibile il cosiddetto trattato New Start (Strategic Arms Reduction Treaty), nello specifico di altri cinque anni. La conferma è arrivata dal numero uno della comunicazione della Casa Bianca, Jen Psaki, secondo cui Washington è pronta a rivedere l’accordo, visto che Biden ha più volte ricordato come sia fondamentale per l’interesse della sicurezza nazionale. Tra l’altro, il New Start è rimasto l’unico trattato in corso che riesce a limitare le forze nucleari russe, oltre a rappresentare un’ancora di salvataggio per la stabilità strategica tra le due Nazioni. Il Trattato di riduzione delle armi offensive strategiche, o New Start appunto, è stato firmato nel 2010 ed è entrato in vigore il 5 febbraio 2011. Prevede che ciascuna delle parti riduca i propri arsenali di armi di distruzione di massa e nucleari in modo tale che alla scadenza il numero totale di armamenti non superi 1550 tra testate e bombe nucleari, 800 vettori nucleari tra missili balistici intercontinentali, sottomarini nucleari lanciamissili e bombardieri pesanti, 700 vettori nucleari tra missili balistici intercontinentali, sottomarini nucleari lanciamissili e bombardieri pesanti operativi contemporaneamente. 

Sullo stesso argomento leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS

Sr - 1234423

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili