Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Ryanair (2): "I primi guadagni torneranno soltanto nel 2022"

Il vettore aereo low-cost meno ottimista del solito

L’ottimismo quasi proverbiale del vettore aereo low-cost Ryanair è stato in parte intaccato, lasciando spazio ad un minimo di realismo. Oltre ad aver attaccato duramente un’altra compagnia, vale a dire Air Europa (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS), le ultime ore sono state sfruttate per fare il punto sui guadagni futuri. Nonostante la fiducia incrollabile dei mesi scorsi, stavolta è stato messo nero su bianco uno scenario diverso. Ryanair è convinta di poter contare su minori restrizioni ai collegamenti aerei grazie alla campagna di vaccinazione, però i ricavi torneranno solamente nel 2022. L’anno attualmente in corso, quindi, non può che essere considerato come un periodo di transizione. Non dovrebbero esserci ulteriori peggioramenti per quel che riguarda le previsioni, anche se il ritmo dei vaccini risulta essere più lento del previsto. Le ultime indicazioni dell’aviolinea irlandese sono presto dette: “Non condividiamo il recente ottimismo di alcuni analisti e crediamo che nell'anno fiscale 2022 saremo vicini al pareggio”. La constatazione c’è stata dopo aver preso atto che nell’anno finanziario 2021-2022 ci sarà il trasporto di circa 80 milioni di passeggeri. Le perdite nette in relazione all’anno fiscale che termina il 31 marzo, infine, sono state quantificate in 800 milioni di dollari, un totale che non può fare dormire sonni tranquilli. La prossima estate sarà inevitabilmente uno snodo decisivo, un periodo dell'anno in cui si confida in una operatività "quasi normale".

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1235974

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili